Ricerca per settori

Patologie



Ricerca per Marchi

Onicomicosi

La micosi delle unghie è un tipo di infezione che si manifesta sotto forma di macchia bianca o gialla sull'unghia. Questa patologia, se trascurata, può arrivare a sbriciolare e far perdere completamente questa parte delle dita. Il segreto è curarla subito e con i prodotti migliori: vediamo quali sono le caratteristiche, le cause e i sintomi dell'onicomicosi.

  1. Cause
  2. Sintomi
  3. Diagnosi
  4. Farmaci
  5. Rimedi

Cause

I batteri sono piccoli organismi che vivono in ambienti umidi e al buio, possono abitare normalmente nel nostro corpo aiutandolo a effettuare le sue normali funzionalità, come succede con la flora batterica intestinale, ma a volte possono essere nemici dell'organismo poiché causano malattie e infezioni. In particolare i funghi sono organismi dannosi per la cute, li troviamo in ambienti umidi come la piscina o le docce: senza che ce ne accorgiamo penetrano nella pelle, grazie a microlesioni cutanee.

Ecco come si presenta l'onicomicosi:

Micosi dell'unghia

Sono particolarmente diffusi nelle unghie dei piedi, perchè l'ambiente è ottimale per la loro sopravvivenza in quanto chiuso, caldo e umido. Questo clima causa la proliferazione di funghi e altri organismi potenzialmente dannosi, dando luogo all'onicomicosi.

L'onicomicosi è molto diffusa negli anziani, poichè con l'andare degli anni le unghie tendono a diventare più dure e spesse, aride e secche. Inoltre, il problema si verifica con maggiore intensità negli uomini anziani, soprattutto se in famiglia hanno avuto altri casi di questo genere.

Quali sono i fattori di rischio dell'onicomicosi?

  • Sudorazione o iperidrosi di piedi e mani;
  • Ambiente umido;
  • Psoriasi;
  • Calze e scarpe chiuse e non traspiranti;
  • Camminare a piedi scalzi in zone umide e con presenza potenziale di funghi: palestre, docce, piscine, spogliatoi...
  • Piedi rovinati e lesionati, dove i microtagli rappresentano un facile ingresso per i micro-organismi;
  • Diabete e patologie all'apparato circolatorio e al sistema immunitario.

Questi fattori possono causare diverse patologie all'unghia: scopri quelle più frequenti sul nostro blog!

Sintomi

Solitamente questo disturbo di salute comporta una sintomatologia frequente. Ecco quali sono i segnali che possono far pensare alla micosi delle unghie:

  • Le unghie risultano spesse;
  • Si spezzano facilmente;
  • Nelle unghie si formano delle spaccature;
  • Le unghie sono deformate e frastagliate;
  • Sono opache e giallastre;
  • Hanno un colore più scuro del solito;
  • Tendono a sbriciolarsi sulla punta;
  • Emanano un cattivo odore.

Questi sintomi in una fase iniziale sono di lieve entità, poi con il tempo tendono a peggiorare e così è anche più difficile sconfiggere il fungo.

Iniziano dalla sommità dell'unghia per interessare poi la sua interezza e possono anche provocare uno sfaldamento totale fino alla caduta dell'unghia.

Diagnosi

Quando è necessario affidarsi al medico? A nostro parere, è fondamentale l'intervento del medico già dalle prime fasi dell'infezione, solo in questo modo sarà possibile effettuare una cura più efficace che agisca velocemente.

Il medico procederà con un esame delle unghie alla ricerca di funghi. Potrà poi prelevare un frammento d'unghia da analizzare in laboratorio, dove l'unghia verrà visualizzata al microscopio e sottoposta a coltura per comprendere le caratteristiche della patologie: infatti esistono altre malattie che possono mostrare una sintomatologia simile, per esempio la psoriasi.

Grazie all'analisi dell'unghia si può rilevare il tipo di patologia che l'ha colpita.

Farmaci

La micosi dell'unghia è un problema più diffuso di quanto si pensi, fortunatamente in farmacia si possono acquistare diversi unguenti, lozioni e pomate per una cura efficace. Innanzittutto, si possono usare dei farmaci da prendere per via orale: tra gli antimicotici orali hanno dato buoni risultati ricordiamo quelli a base di terbinafina e itraconazolo, come il Sporanox® e il Triasporin®.

Questi medicinali stimolano la ricrescita dell'unghia sana, che sostituirà gradualmente quella infetta. Solitamente la terapia dura dai tre ai sei mesi. I medicinali ad uso orale si consigliano nei seguenti casi:

  • Nei pazienti affetti da diabete;
  • Se si prova dolore associato alla micosi;
  • Infezione grave ed estesa.

Questi farmaci possono avere diversi effetti collaterali tra cui, quelle più frequenti, sono le eruzioni e rush cutanei, che colpiscono soprattutto chi soffre di insufficienza epatica o cardiaca.

Oltre ai medicinali antimicotici orali, il medico può suggerire l'uso di uno smalto da applicare localmente, in particolare se si è agli inizi dell'infezione oppure se si soffre della forma recidiva della malattia. Lo smalto può essere caratterizzato da due principi attivi: amorolfina e tioconazolo. Nel caso in cui l'infezione sia grave e dolorosa si ricorre ad un intervento chirurgico, che consiste nella rimozione dell'unghia. 

Conseguentemente, grazie ad una terapia di prevenzione, l'unghia ricresce sana ma molto lentamente. In alcuni soggetti la ricrescita totale impiega un anno.    

Rimedi

  Accanto ai farmaci antimicotici, prescritti dal medico soprattutto in casi di infezione avviata ed estesa, si può ricorrere a diversi rimedi casalinghi. Vediamone alcuni:

  • L'aceto ha dato buoni risultati nelle piccole manifestazioni di onicomicosi, poichè è un antibatterico naturale che inibisce la proliferazione di questi batteri. Si può fare un trattamento a base di aceto immergendo i piedi in una soluzione a base di questo prodotto aggiunto in qualche litro d'acqua (mezzo litro di aceto più un litro di acqua tiepida) lasciando i piedi in posa per 20 minuti. Il pediluvio si può eseguire una volta al giorno, tuttavia bisogna fare attenzione perchè può seccare la pelle, perciò dopo ogni esecuzione è fondamentale idratarla con una crema nutritiva.

  • Il bicarbonato di sodio: anche questo prodotto da tenere a casa per ogni evenienza è in grado di ridurre i sintomi, pulendo le zona infetta. Per fare un pediluvio a base di bicarbonato occorre immergere un cucchiaio di prodotto in un litro di acqua tiepida e lasciare in posa per 15 minuti.

Oltre a questi consigli, vogliamo dare alcune indicazione per prevenire il disturbo e avere piedi sani e morbidi:

  • Evitare l'uso di calze pesanti realizzate con tessuti sintetici, in modo che il piede traspiri. Preferire calze corte e di cotone bianco.
  • Tenere le unghie corte e la pelle asciutta, in modo che l'attacco dei microbi sia più difficoltoso.
  • Lavare i piedi con prodotti delicati e non aggressivi, che non alterino il film protettivo di cute ed escrescenze della pelle.
  • Nebulizzare una polvere antimicotica sia sul piede che dentro la scarpa per prevenire il disturbo.
  • Non camminare a piedi scalzi in luoghi pubblici: parchi, palestre, docce, piscine.
  • Evitare l'uso di smalto o unghie finte che potrebbero veicolare germi e batteri. Inoltre lo smalto può intrappolare dentro l'unghia i germi che si riprodurrebbero con più facilità.
  • Lavare spesso le mani, soprattutto dopo aver toccato i piedi o altre zone del corpo predisposte al problema.

Leggi l'approfondimento sul nostro blog: scopri come curare le infezioni della pelle!

Per qualsiasi necessità, la nostra farmacia online mette a tua disposizione tanti prodotti per la cura dei piedi e delle gambe.

Con questi consigli l'onicomicosi sarà solo un ricordo!