Ricerca per settori

Patologie



Ricerca per Marchi

COLESTEROLO

Chi conduce uno stile di vita sedentario, ha l'abitudine del fumo, segue un'alimentazione ricca di grassi e, magari, ha anche una predisposizione genetica deve fare particolare attenzione al colesterolo, un lipide sintetizzato dall'organismo, che in dosi eccessive può ostruire le arterie, causando infarto, ipercolesterolemia e altre patologie al sistema cardiovascolare.

È necessario controllare attentamente i valori del colesterolo, solo così si possono prevenire questi gravi episodi di salute, per esempio gli infarti. Vediamo nel dettaglio cosa è il colesterolo, le patologie correlate e i rischi.

Caratteristiche

Questa sostanza grassa, una volta prodotta dal nostro organismo, entra in circolo nel sangue per intervenire in diversi processi biologici.

Si divide in due tipi:

  • Il colesterolo cattivo o LDL è pericoloso perché si posa sulle pareti interne delle arterie, ostruendo il flusso sanguigno. Questo grasso, se non viene eliminato, può causare numerose patologie come l'aterosclerosi, l'ipercolesterolemia, l'ictus e in situazioni più gravi l'infarto, seguito da un arresto cardiaco.
  • Il colesterolo buono o HDL contrasta l'azione di quello cattivo, ripulendo le arterie ostruite, per poi trasportare il grasso in eccesso all'interno del fegato da dove poi viene espulso definitivamente.

Colesterolo buono e colesterolo cattivo

Perciò, se da una parte un quantitativo eccessivo di colesterolo cattivo può essere una minaccia per la salute, dall'altro il colesterolo buono contrattacca e difende l'organismo da traumi e patologie cardiovascolari.

Funzioni


Colesterolo cattivo e buono devono rimanere in equilibrio, assicurando un normale flusso sanguigno nelle arterie. Questo grasso viene demonizzato, tuttavia non bisogna fare confusione: si tratta di un elemento importante per il corpo.

Si trova praticamente in tutti gli organi e tessuti cellulari. Ecco dove è situato e qual è la sua funzione:

  • Nelle membrane cellulari: lo troviamo al loro interno e nei tessuti che le uniscono. Interviene durante i processi di formazione e sopravvivenza delle cellule;
  • Nelle guaine mieliniche, che avvolgono le cellule nervose;
  • Negli acidi biliari presenti nel fegato e nella cistifellea. Ha un ruolo importante per la digestione degli alimenti grassi.
  • Compone gli ormoni steroidei (cortisolo, testosterone ed ormoni estrogeni)
  • Offre il suo valido aiuto durante la sintetizzazione della Vitamina D e quindi nella formazione e rinforzo di ossa e denti.

È palese che questa sostanza sia essenziale per tante funzioni dell'organismo, tuttavia è importante che si rigeneri in continuazione, in modo da favorire un ricambio ed equilibrio dentro le arterie.

Se la produzione di LDL supera quella di HDL significa che il nostro corpo non riesce a smaltire bene il colesterolo cattivo, che si accumula nei tessuti e li danneggia.

Nello specifico, questo grasso tende a depositarsi nelle pareti arteriose causando una delle patologie più pericolose, l'aterosclerosi. Quando le arterie ostruite sono le coronarie, ossia quelle che portano sangue al cuore, il rischio è che si arrivi all'ostruzione completa che causa l'infarto, un disturbo potenzialmente letale.

Il colesterolo alto è un campanello d'allarme da non sottovalutare: vediamo di cosa si tratta, come si misura e da quali malattie può essere provocato.


Colesterolo alto e ipercolesterolemia


Essendo un grasso, quindi un lipide, non si scioglie nel sangue. Per essere eliminato deve essere trasportato nel fegato: questo avviene ad opera del colesterolo buono che si lega al colesterolo cattivo e lo elimina dalle arterie.

Quando il colesterolo cattivo si accumula nei vasi sanguigni può insorgere l'ipercolesterolemia. Questa patologia si riferisce solo ed esclusivamente al colesterolo LDL, cioè proprio quello che depositandosi nelle arterie costituisce un pericolo per la salute.

L'ipercolesterolemia si diagnostica tramite un esame del sangue specifico, che valuta tre parametri: colesterolo totale, LDL e HDL.

Si identifica l'ipercolesterolemia quando il livello di LDL è più alto del HDL.

Esistono diverse app che permettono di calcolare il livello di colesterolo cattivo nel sangue e comunicare così il grado di rischio cardiovascolare. Una di queste si chiama Colesterolo LDL monitor

Questa applicazione calcola il valore dell'LDL a partire dall'inserimento dei valori di Colesterolo Totale, Trigliceridi e HDL.

Il modo migliore per monitorare le dosi di colesterolo nelle arterie è fare periodicamente delle analisi del sangue mirate e prevenire il rischio cardiovascolare tramite dieta e stile di vita.


Fattori di rischio

L'innalzamento di questo grasso nel sangue è influenzato da diversi fattori:

La dieta e lo stile di vita sono due elementi da tenere sotto controllo, soprattutto se si è predisposti geneticamente alla malattia.

Tra gli alimenti pericolosi, i maggiori imputati sono i grassi saturi ed idrogenati e gli zuccheri contenuti in particolare nel formaggio (soprattutto quello fresco), nei latticini e derivati, le uova, la carne grassa, i cibi fritti e particolarmente conditi e pesanti, ma anche i prodotti da forno preconfezionati.

Tra le patologie che possono causare l'innalzamento di colesterolo troviamo il diabete e l'ipotiroidismo.

Gli uomini sono più predisposti all'ipercolesterolemia. Il motivo è il seguente: gli androgeni, prodotti dall'uomo, innalzano il livelli di LDL; mentre gli estrogeni, gli ormoni femminili, tendono ad innalzare il colesterolo HDL e ridurre LDL. Per tale motivazione: il problema del colesterolo alto è soprattutto maschile e si innalza particolarmente in andropausa.

Uno stile di vita sedentario può favorire il deposito di grassi nelle arterie, al contrario gli esercizi fisici aerobici stimolano la produzione di HDL, riducono la pressione e sono un ottimo antistress, aiutando anche a mantenere il peso forma.

Approfondisci l'argomento sul nostro blog: come prevenire l'infarto

Infine, non possiamo non citare la componente genetica, che inibisce la sintesi di HDL ed è una delle maggiori responsabili dell'aumento del colesterolo cattivo, anche in giovanissima età. Tra queste l'ipercolesterolemia familiare è una delle più pericolose.

Si tratta di una malattia genetica rara che provoca alterazioni nei recettori del colesterolo LDL. Può avere due forme:

  • La prima causa valori di 275-500 mg/dl
  • La seconda causa valori sopra i 500 mg/dl e se non viene diagnosticata, anche nei bambini, e trattata soprattutto con farmaci (come le statine) può causare infarto anche in giovanissima età.


L'ipercolesterolemia secondaria è causata da farmaci e altre patologie come l'obesità, ipotiroidismo o sindrome nefrosica. Questa malattia si cura con un cambio dello stile di vita, l'alimentazione e i farmaci.

Leggi l'approfondimento sul nostro blog: come combattere e tenere sotto controllo il colesterolo!

Per ridurre questa sostanza pericolosa è necessario seguire una dieta specifica. Vediamo nel dettaglio quali sono gli alimenti consigliati e da evitare.

Alimentazione

Il colesterolo cattivo si tiene sotto controllo soprattutto con la dieta. Gli alimenti da privilegiare sono frutta, verdura, legumi e cereali. Questi quattro cibi sono validi alleati contro il rischio cardiovascolare.

  • L'avena è ricca di betaglucano, un elemento in grado di assorbire ed eliminare i grassi accumulati.
  • Mezzo bicchiere di vino rosso al giorno può ridurre il colesterolo LDL fino al 12%.
  • Il pesce è un ottimo alleato, in particolare il salmone, il merluzzo e le sardine che sono ricche di Omega 3.
  • Le noci riescono a ridurre il problema, ma attenzione essendo ipercaloriche è meglio non superare la dose di due al giorno.
  • Se la voglia di qualcosa di dolce non lascia tregua, meglio gustare un quadratino di cioccolato extra fondente, contenente almeno 70% di cacao. Agisce a favore del colesterolo HDL.
  • Per condire i propri piatti è preferibile usare non più di un cucchiaio di olio d'oliva.

Questo disturbo si combatte anche con gli integratori alimentari che aiutano a prevenire l'infarto e forniscono tanti elementi necessari alla salute dell'apparato cardiovascolare.

Nella nostra farmacia online trovi un'ampia scelta di integratori alimentari per abbassare il colesterolo.